Uscita oltre Gottardo del 9-10 giugno 2018

Camminando verso le Grääte di Merishausen

Camminando verso le Grääte di Merishausen

Il giorno 9 giugno siamo partiti con destinazione un piccolo villaggio situato nel canton Zurigo e indicato sulla cartina con il nome di Wasterkingen. La nostra uscita oltre Gottardo è stata coordinata nei minimi dettagli da Andrea Gigon, Prof. em. del Politecnico Federale di Zurigo, che ci ha accompagnato durante due giorni presentandoci progetti di rinaturalizzazione e riserve naturali di grande valore.

La zona fra Wasterkingen e Rafz è una zona adibita in passato a cave di ghiaia, a seguito di enormi detriti glaciali.  Queste cave, dopo il loro esaurimento, sono in parte state adibite a vigneti, mentre una piccola percentuale del terreno (15%) è stato inserito in un progetto di rinaturalizzazione (compensazione ecologica) con l'introduzione di specie presenti nella zona, ma considerate attualmente minacciate o in pericolo critico di estinzione.

Sotto un sole cocente e con una temperatura superiore ai 30 gradi abbiamo percorso una fascia di alcuni chilometri scoprendo specie molto rare al sud delle Alpi. Fra queste vale la pena elencare Inula hirta L., Buphthalmum salicifolium L., Genista tinctoria L., Anacamptis pyramidalis ssp pyramidalis (L.) Rich., Asperula cynanchica L., Dianthus armeria L., Linum austriacum L., Centaurea stoebe s.l. L., Silene otites (L.) Wibel, Melica ciliata L., Seseli libanotis (L.) W.D.J. Koch, Isatis tinctoria L., Iris x germanica L., ... e molte altre.

 

Grazie alle spiegazioni di Andrea Gigon abbiamo potuto apprezzare le particolarità e le caratteristiche dei diversi ambienti presenti nella zona, costituiti fra l'altro da prati secchi ricchi di specie rarissime e da zone umide con specie acquatiche particolari. La giornata ci ha permesso inoltre di valutare le difficoltà che comporta la scelta di una rinaturalizzazione eseguita secondo criteri ben definiti e portata avanti sull'arco di 10 anni. Questa uscita è stata spunto di riflessione sulla fragilità di un ecosistema a conseguenza di costanti e negative azioni dell'uomo sull'ambiente.

Il giorno seguente ci siamo recati nella zona fra Merishausen e Bargen, nel canton Sciaffusa. Questa regione, di grande interesse naturalistico, è conosciuta come zona di importanza nazionale per i numerosi prati secchi ricchi di specie vegetali rare (più di 900 specie vegetali sono state recensite), di cui alcune endemiche. Il territorio fa parte della catena del Giura, il suolo è calcareo e le cime delle montagne sono state risparmiate dai ghiacci durante le ultime glaciazioni. Questo fenomeno ha permesso a numerose specie alpine di sopravvivere nella zona (Gentiana lutea L., Gentiana verna L.) e di ritrovarsi più tardi nello stesso habitat con piante provenienti dall'Europa dell'Est (Pinus sylvestris L. e Pulsatilla vulgaris Mill.) e dal Mediterraneo, via valle del Rodano e altipiano svizzero (Anacamptis pyramidalis (L.) Rich.).

Fra le numerose specie identificate possiamo ricordare: Melampyrum cristatum L., Lonicera alpigena L., Sorbus torminalis (L.) Crantz, Lathyrus heterophyllus L., Veronica teucrium L., Peucedanum cervaria L., Euphorbia verrucosa L., Trifolium rubens L., Coronilla coronata L., Dyctamnus albus L., Thesium bavarum Schrank, e tante altre.

Sono state due giornate eccezionali in cui abbiamo potuto osservare specie mai viste prima, nel loro ambiente e durante la piena fioritura. E' stata soprattutto l'opportunità per fare la conoscenza di luoghi incantevoli e di grande interesse botanico, luoghi che per molti di noi erano da sempre dei punti sulla cartina che risvegliavano grande curiosità.

Grazie Andrea per le innumerevoli informazioni che ci hai trasmesso, questi esempi pratici ci potranno servire per riflettere su eventuali progetti futuri da mettere in atto anche in Ticino, in alcuni luoghi davvero speciali.

Testo: Antonella Borsari

Foto: Antonella Borsari, Hansjörg Schlaepfer

Anacamptis pyramidalis (L.) Rich.

Anacamptis pyramidalis (L.) Rich.

Oenanthe fistulosa L.

Oenanthe fistulosa L.

Veronica teucrium L.

Veronica teucrium L.